Edifici dismessi con criticità ex art. 40 bis: prorogato al 30.4.2021 il termine per l’individuazione assegnato ai comuni

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

INDICE ARGOMENTI

La L.R. n. 18/2019 ha introdotto l’art.40 bis (“Disposizioni relative al patrimonio edilizio dismesso con criticità”) nella L.R. n.12/2005, prevedendo in capo ai comuni la possibilità di individuare, mediante deliberazione consiliare – da rinnovare annualmente e anche sulla base di segnalazioni motivate e documentate – gli immobili di qualsiasi destinazione d’uso dismessi e che causano criticità.

Con la pubblicazione della L.R. n. 22/2020 (v. art. 18: link), in considerazione dell’emergenza sanitaria, è stato ulteriormente posticipata al 30 aprile 2021 la scadenza del termine entro il quale i comuni dovranno approvare la delibera di individuazione.